Sunday, November 18, 2012

A marathon


Sono stata a casa per troppo tempo, avevo bisogno di riconnettermi con quei pochi amici che mi sono rimasti a Tokyo, and per dirla tutta avevo semplicemente bisogno di distrazioni. Ma sul serio.
Avrei dovuto iniziare questa maratona di distrazioni di lunedì, come tutte le altre cose che si iniziano il lunedì, tipo la dieta, l'attività fisica, la scuola, il lavoro….

Invece ho incominciato il venerdì. Ho passato le sere di venerdì, sabato e domenica fuori, ballando salsa (inaspettato risvolto di una uscita tra colleghi), salsa e andando a cena con Udana, rispettivamente.

Anche se ho provato a fare qualcosa il lunedì, quella sera l'ho avuta libera. Ma dovevo comunque sistemare una lunga serie di distrazioni, quindi alla fine sono stata felice del fatto che mi sono fermata un attimo (questo pero' significa che mi sono riconcentrata sulle mie preoccupazioni. Cosa non buona).

Martedi sera sono uscita per una birra e una cena rapida con Gloria e il suo ragazzo, lei mi e' stata di grande supporto a Singapore ed e' ora una stabile presenza nella mia vita. O per lo meno, quelle volte che ci troviamo nella stessa città….

Il mercoledì e' sera di babysitting, con il piccolo italo-finlandese Anton…e' stato più facile di quanto pensassi, nonostante gli sguardi sospetti che mi ha lanciato, si e' addormentato subito appena la mamma lo ha messo a letto e io ho potuto leggere e bere vino mentre i suoi genitori si sono goduti la loro sera fuori. Inoltre, ho ricevuto un regalo e una fetta di torta al cioccolato e ho anche potuto chiacchierare con Mia, aggiornandola sulla mia vita recente. Dopo che me ne sono andata, passata mezzanotte, incontro per strada due miei colleghi che stavano ritornando a casa da una cena molto alcolica…fortuna che con la scusa del babysitting non ho partecipato, mi sarei sentita per nulla a mio agio….

Il giovedì ho invitato la mia migliore amica in Giappone Parisa, ora anche vicina di casa, per cena. Ho cucinato, abbiamo parlato e riso, abbiamo bevuto tanto vino (altra cosa di cui avevo bisogno terribilmente) e abbiamo fatto tardi.

La sera di venerdì e' stata perfetta per rivedere le ragazze Kaoru, Nat e Anne-So. La serata e' stata un vero intrattenimento, con un paio di risvolti interessanti e con bella gente che si e' presentata a sorpresa…

Il tempo al sabato non era tra i migliori, con pioggia sin dal mattino, ma questo non mi ha certo trattenuto dal vedere David, dopo così tanto tempo….e in ogni caso chi e' che ha voglia di perdersi l'occasione di stare con lui. Un buon caffè per iniziare la discussione e dopo una carica di calorie con un buon hamburger a pranzo per continuare la discussione. E quando parlo con lui ho sempre l'impressione di aver sbagliato tutto :)
La sera del sabato devo rinunciare a salsa visto che il tempo continuava a essere schifoso, e questo mi ha dato la possibilità di rilassarmi e essere riposata per la domenica, visto che e' giorno di Yabusame (tiro con l'arco a cavallo) a Zushi! Ma questo evento merita un post a parte.

Si conclude così questa lunga maratona, seppur devo dire che non ha proprio servito allo scopo. Aiuta, pero' e' stancante e dagli effetti solo temporanei. Ora lunga pausa fino al prossimo fine settimana.

************

I  have ben cozey-homey for too long, I needed to catch up with my few friends left in Tokyo, and to say the truth I simply needed a distraction. Badly.
I should have started this distraction marathon on Monday, like all other things that start on Monday…diets, sport routine, work, school…

But I started it on Friday. I spent my Friday, Saturday and Sunday evenings out and about, doing salsa (unexpected outcome of a drinks night with colleagues), salsa, dinner with Udana, respectively.

Although I tried to set myself up for Monday, that night was free. I had to plan a long line of upcoming distractions, so in the end I was happy I took a break (which meant I had time to focus on what is bugging me, tho. No good).

Tuesday night I went out for a quick beer and finger food with Gloria and her boyfriend, she was a wonderful company in Singapore, and she's a steady presence in my life now. Well, whenever we can be in the same city….

Wednesday was babysitting night, taking care of little Italian-Finnish Anton…It was actually easier than I thought, despite the suspicious looks I received from him, the boy slept since the moment the mother put him to bed, and I could read and sip wine while the parents could have their night out. Plus, I got a chocolate cake and a present and I managed to even spend some time talking with Mia updating her about my recent life. After I left, way past midnight, I crossed paths with two colleagues who were returning home from a all-you-can-eat&drink dinner…..I was glad I didn't join them with the excuse of babysitting, I would have not felt at ease...

Thursday night I invited my best friend in Japan Parisa, and now neighbor too, over for dinner. I cooked, we talked and laughed, we drunk lots of wine (I needed that badly, too) and we made it late.

Friday evening was perfect to catch up with the girls Kaoru, Nat and Anne-So. It was a surprisingly entertaining night, with a couple of interesting outcomes and surprising show-ups...

The weather on Saturday didn't look that exciting, raining since early morning, but that didn't keep me from seeing David, after such a long time….and anyway you don't want to miss a chance to spend time with him. A great coffee to get the conversation started, and then load up on calories with a very good hamburger lunch to get the conversation going. When I talk with him I always have the feeling I have done everything wrong so far :)
Salsa must be skipped on Saturday night, due to unfriendly weather, and that gave me the possibility to relax to be well rested on Sunday, Yabusame (archery on a horseback) day on the beach in Zushi! But this is one of those events that deserve a separate post.

This long marathon is then over, although I have to say it didn't work well. I mean, it helped a lot, but it was exhausting and the effects are temporary. Now long break till next weekend.

No comments:

Post a Comment