Tuesday, May 20, 2008

Dry and Wet expeerimental lab

Sporchiamoci le mani con un argomento che sin dal mio arrivo ha suscitato sempre più interesse: oggi mi affaccio alla finestra sul mondo -e modo- delle pulizie domestiche. La parola d'ordine in campo è : salviette. Si incomincia con le banalissime salviette asciutte per togliere via la polvere dal pavimento,che siano elettrostatiche o meno è solo una questione di prezzo, e rappresentano il primo passo verso la pulizia suprema ed efficace. Assieme alle salviette per il pavimento ci sono quelle, sempre asciutte, per togliere la polvere dai mobili (che sono diverse da quelle usate per il pavimento, ovviamente!!!) , e anche quelle per togliere la polvere dalle scrivanie e dai temibili e impolveratissimi pc, soprattutto per le tastiere che, sin dall'inizio dell'era dell'Homo Informaticus, sono note per attirare tutta la polvere dell'universo. E ovviamente tutto viene in pacchi di contenuto variabile, poichè le case produttrici sono tante e si sfidano a colpi di panno, e di conseguenza si può scegliere tra confezoni con 10, 20,30,33,34 pannetti. Ma il bello del mondo -e modo- delle pulizie domestiche viene parlando delle salviette umidificate. Allora, abbiamo chiaramente le salviette umidificate per le superfici suddette, quali mibili e pavimenti, in aggiunta abbiamo le salviette umidificate per il tatami (la stuoia presente nelle stanze di molte case ancora tutt'oggi), quelle per i vetri, quelle per le superfici lavabili, per il gabinetto signore e signori! E ancora le sempre suddette salviettine umidificate possono essere corredate di additivi, per cui si hanno i pannetti igienizzanti - pensate se avete bambini o animali a casa, quelli profumati, quelli con cera aggiunta per lucidare i pavimenti, quelli con il detersivo incorporato....


Io non so fino a che punto questi arditi giapponesi pensano di poter pulire a fondo usando questi sistemi usa-e-getta, o magari posso essere io eccessivamente pignola in materia di pulizia, fatto sta che io sono sempre dell'idea che una buona dose di olio di gomito, assieme a un mocio e un secchio fanno la differenza.
************************************************

Let's get our hands dirty with a topic that moved my increasing interest since my arrival: today I put a head into the world of the house cleaning. The password here is: cleaning tissues. We start with the generic dry tissues to remove the dust from the floor, either ionized or not is only a matter of price, and they represent the first step towards the supreme and effective cleaning. Together with the cleaning sheets for the floor are the ones, again dry, to remove the dust from the furnitures (different from the ones used for the floor, clear!), and the ones to clean the dust from desks and from the scary and dusty pc's, especially the keyboards that, since the Homo Informaticus age, are well known to attract all the dust they can. Every type of cleaning sheet comes into packages with variable content because the producer companies are many, and one can choose among packages of 10,20,30,33,34 sheets. Talking about the wet cleaning tissues is more amusing and amazing. Clearly, we have the wet sheets for the surfaces described above, that is floor and furniture. In addition we have wet sheets for the tatami mat, the ones fot the windows, the ones for the washable surfaces, and my ladies and gentlemen, also for the toilet. Still, the now well known wet sheets can come together with additional chemicals, like detergent, perfume, sterylizer, wax enriched...

.

No comments:

Post a Comment