Monday, February 3, 2014

Cucina Marina - Girl power with theme. Act II


It is misty and abnormally warm in Vegas tonight. It feels like one of those humid nights in the tropics, after it has rained and the water is evaporating rapidly, creating a ghostly world. It is the same here, and I have to make an effort to recognize my neighborhood from the window. My guests, 9 female friends who were chatting, eating and drinking at my table vanished into the fog, while I chill out on my sofa to drink the last glass of wine and stare into the gloomy night for a while.

Yes, it was another Cucina Marina appointment with theme, since the first one went really well. I even got Kaoru to wear special earrings just for me!!! Respect.

Last time I had arranged this party I was doing exactly the same thing at this time of the night, which is sitting here after I had cleaned all the mess and think about the next themed dinner. The odds were for tomato, but eventually I went for 'orange'. It is suitable to interpretations, but initially my guests didn't see the potential: they could only figure out oranges…..

The standard operational protocol (SOP) was unchanged: each of them would bring the theme ingredient and I would make up recipes on the fly. Well, sort of. This time I had double the number of guests, so advance preparation for something was mandatory. 

Key ingredients on the shopping list: oranges, pumpkin, carrots, orange beverages. Plus some extra ingredients needed to finalize the whole course. I have to say my girls were really really good and made huge efforts to get me what I needed. I am proud.

I did prepare beforehand a generous round of arancini (arancini=small orange. Sicilian deep fried rice balls) as requested by the guest of honor Hiro. Now you get the broad applications of the theme, do you? They disappeared in a matter of minutes. And I was extremely excited when I decided on the dessert: tarts with orange flavored custard cream, and pistachio. With a touch of orange liquor…I am unbeatable, ha. I was jumping around the house when I tried one in the afternoon to make sure that I didn't mess up. And mess up I did not. Those were also vacuumed within seconds…
The other items in the menu were gnocchi in pumpkin sauce, shrimp salad with kumquat (go search google if you don't know what it is), carrot and mushroom salad, orange salad.

I have to add that contribution was fabulous, I had Parisa preparing this wonderful Iranian rice dish called Lubia Polo and Gloria brought an amazing pork loin in orange juice, not to mention another Greek carrot salad. After this dinner I will sure have enough vitamin A to be able to see through walls (and maybe I can finally see into people's minds!!). Lisa even came with the robot to cut the carrots for my salad, while Mariet found an amazing mandarin liquor that sent everyone's spirits (pun intended) to the roof hehe.

Dish by dish, glass by glass, the evening passed by, laughter grew higher and higher, the amount of stupid things we did grew also linearly with the amount of alcohol imbibed (like photobombing or make a face on purpose). Apparently I danced salsa in pink rubber gloves. Apparently there is also a video proof of it. Impossible. I don't remember doing it, so it didn't happen…..

**************

C'e' foschia e fa stranamente caldo qui a Vegas. Sembra una di quelle sere umide ai tropici, dopo che ha piovuto e l'acqua evapora rapidamente creando un mondo fantasma. E' la stessa cosa, e devo fare un sforzo per riconoscere quello che vedo dalla finestra. Le mie 9 ospiti che stavano qui a mangiare, bere e chiacchierare sono svanite nella nebbia e io mi sono rilassata sul divano di casa bevendo l'ultimo bicchiere di vino e a guardare per un po' la notte cupa.

Esatto, e' stato un altro degli appuntamenti con Cucina Marina a tema, visto che la volta precedente e' stato un successo. Kaoru ha persino indossato degli orecchini speciali per la serata!!!Grande.

La volta passata e' stato lo stesso di adesso, stavo seduta sul divano dopo aver pulito tutto e pensavo alla prossima cena a tema. Tutto faceva pensare che sarebbe stato pomodoro, ma alla fine ho deciso 'arancio'. E' soggetto a varie interpretazioni, seppure le mie ospiti all'inizio non hanno intravisto il potenziale, e l'unica cosa a cui hanno pensato e' stata arance…

Il protocollo operazionale e' stato lo stesso: ognuno mi porta l'ingrediente a tema e io cucino qualcosa sul momento. O meglio, quasi. Stavolta con il doppio di invitate e' stato necessario giocare un po' d'anticipo.

Ingredienti chiave nella lista della spesa: arance, zucca, carote, bevande arancioni. In aggiunta, ho richiesto altri ingredienti per completare l'intero menu. Devo dire che le ragazze sono state davvero davvero brave e mi hanno portato tutto. Sono orgogliosa di loro.

Nel pomeriggio ho preparato un giro generoso di arancini, così come da richiesta dell'ospite d'onore Hiro. Ora e' chiaro a quante interpretazioni il tema si presta, no? Sono spariti nel giro di qualche minuto. Inoltre ero proprio frizzante per la scelta del dolce: tartine di crema pasticciera all'arancia e pistacchio, con un'aggiunta di liquore all'arancia. Lo so, sono imbattibile. Quando ne ho assaggiato una per controllare che non avessi combinato danni non mi potevo contenere. No, non ho combinato danni. Le tartine sono scomparse in pochi secondi….

Gli altri piatti nel menu erano gnocchi con salsa di zucca, insalata di gamberi e cumquat (cercatevelo su google), insalata di carote e funghi e insalata di arance.

Pero' parte del merito va anche al fantastico contributo ricevuto. Parisa ha preparato questo piatto a base di riso buonissimo che si chiama Lubia Polo e Gloria ha portato un arrosto di maiale all'arancia che era meraviglioso, per non parlare dell'insalata di carote alla greca. Dopo questa cena sono sicura di avere abbastanza vitamina A da poter vedere attraverso i muri (e forse finalmente potrò anche vedere dentro la testa della gente!!). Lisa si e' addirittura portata il robottino per tagliuzzare le carote, invece Mariet ha trovato un liquore al mandarino che ha elevato gli spiriti di tutti.

Piatto dopo piatto, bicchiere dopo bicchiere, le risate si sono fatte più sonore e anche la quantità di stupidaggini aumentava linearmente con la quantità di alcool ingerita (tipo facce e pose assurde). Pare addirittura che io abbia ballato salsa in guanti di gomma rosa. E pare che ci sia una prova video. Impossibile. Non mi ricordo di averlo fatto, quindi non e' accaduto davvero….










No comments:

Post a Comment