Monday, December 23, 2013

Two days to Christmas


Mancano due giorni a Natale. Ed e' il compleanno dell'imperatore oggi, il che si traduce in un giorno di festa nazionale e una delle rare occasioni che si hanno per recarsi in gran numero a palazzo e salutare la famiglia imperiale che si mostra, dietro una spessa vetrata, al completo proprio per ricevere i calorosi auguri dalla popolazione.

Questo fine settimana e' stato dedicato ai preparativi per la cena natalizia che si terra' a casa mia e vedrà tra gli ospiti quei colleghi (e anche qualche cara amicizia) che, come me, hanno deciso di trascorrere le feste in città. Pensavo che sarei riuscita a fare di più, ma si sa che l'inerzia per via della malinconia tipica di questo periodo dell'anno frena un po' gli entusiasmi, quindi pazienza. Il sabato e' stata una splendida e tiepida giornata di sole, e la voglia di stare all'aperto mi ha spinto a fare la mia solita corsa rinfrancante lungo il fiume. La domenica ho addobbato casa con una pioggia di stelle dorate, ho pulito tutto e pensato al menu. Oggi ho finalizzato la lista della spesa, e non mi resta che riempire il frigo e prepararmi al ricevimento, fare le ultime modifiche al vestito che indosserò e via, tempo di festeggiare, di lasciare le preoccupazioni e la tristezza fuori casa. Il grosso e' fatto, e per il resto, si vedrà. 

Ora, non so voi (anzi, no so che voi avreste fatto meglio), ma ancora una volta sono colpevole di scarsa attenzione verso il prossimo: niente cartoline di auguri a amici e familiari, niente email, niente regali per i bambini -dico, almeno i miei nipoti e i piccoli a Melbourne, niente regali proprio…..non ce l'ho fatta sul serio. Ho, come al solito, calcolato male i tempi, ho rimandato, ho aspettato di avere l'idea giusta e ora e' troppo tardi per correre ai ripari. Risultato: la solita figlia impegnata, zia smemorata, sorella noncurante, insomma un disastro. A mia discolpa, se a qualcosa serve, non ho fatto acquisti neanche per me, quindi non pensate sia egoismo il mio. E' solo che non sono per niente brava con queste cose.

Provero' a rifarmi alla cena di Natale, sperando che i miei ospiti saranno soddisfatti. Saremo tanti, non so se riuscirò nell'impresa ma come si dice, "chi non osa nulla, non speri in nulla".

Felici feste.

************

It's two days only to Christmas. And today it's the Emperor's birthday which translates into a national holiday and one the rare occasions you have to go to the palace in flocks and greet the whole imperial family showing up behind thick glass just to receive the population's wishes.

This weekend was used to prepare for the dinner I'll hold at mine and whose guests are those colleagues (and also some dear friends) who like me decided to stay in town. I though I could do more in these days, but inertia caused by that melancholy so typical this time around slowed down some of my enthusiasm. Never mind, it will be a great holiday season one way or another. Saturday was a beautiful warm and sunny day so my body expressed the wish to be outside and I was pushed to go for my usual refreshing 6km riverside jog. Sunday was home decor day, so the living room is now washed constantly by a rain of golden stars. I cleaned, I thought about the menu. Today I finalized the shopping list so now I only need to fill the fridge up, make the last fixes to the dress I'll be wearing and it's all done. Time to celebrate, leave worries and sadness at the front door and take it from there.

Now, I don't know you (nope, I know you would do way better), but again I plea guilty of carelessness towards others: no greeting cards to friends and relatives, no emails, no presents for all kids -I mean, I could have at least thought of niece and nephews, of the little cousins in Melbourne, no presents at all for anyone, in facts….I didn't make it. As usual, I planned it all wrong with times, I procrastinated, I waited to have the right ideas and now it's too late to make repairs. Result: busy daughter, absent-minded aunt, careless sister….a disaster, to say the less. In my defense, if it helped, I didn't even go shopping for myself so don't think this is selfishness. It's just that I am not good at all for these things.

I'll try redemption at my Christmas dinner, hoping that all my guests will be happy and satisfied. We'll be many, I am not sure I'll succeed, but there goes the saying "those who don't jump will never fly".

Happy holidays.



No comments:

Post a Comment