Monday, May 27, 2013

All Japan 51st Aikido Demonstration at Nippon Budokan


Di nuovo a parlare di arti marziali. E mi torna in mente che devo ancora preparare la mia video-intervista (vedi questo post qui ) con Nat di qualche tempo fa. E di nuovo a rimuginare tra me e me che sarebbe anche ora di incominciarne una, di arte marziale...

Ma tornando a noi, proprio la persona che avevo tempo fa intervistato, e' recentemente stata proclamata cintura nera di Aikido. In occasione dell'annuale raduno degli amanti e appassionati di questa disciplina, a cui partecipano associazioni sportive non solo dal Giappone, ma anche dall'estero, Nat ha partecipato tramite il dojo in cui si allena alla dimostrazione. Il tempio delle arti marziali e' e resta il Nippon Budokan, un palazzetto dello sport a struttura ottagonale, punto di riferimento per tutte le discipline e gli eventi maggiori, la cui aura di maestosità e' accentuata dalla sua collocazione: vicino il palazzo imperiale, vicino il tempio Yasukuni, vicino al museo di scienze naturali, e immerso in un verdissimo parco dove rifugiarsi dalla calura estiva.

Davanti all'ingresso era un andirivieni di gente, curiosi, fotografi, amici, parenti, dimostranti. Le varie scuole posavano per la foto di gruppo, tutti scalzi ma composti dentro le loro divise. Vedere così tanti praticanti di arti marziali tutti assieme fa un certo effetto, e direi che non e' proprio il caso ne' il luogo di farli arrabbiare più di tanto…potreste ritrovarvi a ciondolare da un albero senza accorgervene…

Molte le scuole russe, pareva quasi che avessi sbagliato continente, magari mi sono persa in mezzo al parco e ho attraversato una porta spazio-temporale..ma no, le rassicuranti facce dagli occhi a mandorla mi hanno confermato che non c'era nessun errore. 

Non avevo mai visto una lotta di arti marziali dal vivo, e sicuramente le dimostrazioni al budokan vanno oltre la mia immaginazione..basti pensare che a ogni scuola e' assegnato un quadrato dei cinque che si trovano nel palazzetto, a un lato vi sono i seggi con la giuria e a ogni colpo di tamburo che segna l'inizio delle lotte, contemporaneamente circa un centinaio di persone in divisa bianca con cintura nera (o di altro colore per, ad esempio, i bambini che non hanno ancora raggiunto il livello massimo) e pantaloni neri iniziano a combattere. Per cinque minuti non si vede altro che gente volare in aria e gente tombolare a terra….e' una confusione bestiale. Poi, così come aveva segnato l'inizio, il tamburo interrompe i giochi, tutti ritornano in postazione, si inchinano e escono, per dar spazio ai gruppi successivi. Immaginate la giuria che si e' dovuta sciroppare ben 5 ore di questi confusionari combattimenti….

Alla fine della dimostrazione della scuola di Nat, ci siamo ritrovati con gli altri che erano li per lei e abbiamo anche noi la nostra foto con una vera cintura nera! E chi ci tocca più a noi!

**********

Again speaking of martial arts. And I remember that I have to prepare the martial arts interview I did long time ago with Nat (here). And again I tell myself that I shall start to practice one…

Going back to us, the very same person I interviewed long back, has recently become a aikido black belt. Last Saturday was the annual All Japan Aikido Demonstration day, with participants coming not only from Japan but also from overseas, and Nat was participating as well representing the dojo where she trains. The martial arts sacred temple is and always will be the Nippon Budokan, a massive sports facility shaped as an octagon, and a reference for all martial arts and events. Its majestic aura is enhanced by the fact that the place is located near the imperial palace, near Yasukuni shrine, near the science museum and inside a beautiful park where to chill and relax in the hot summer days.

The entrance was a back and forth of people, photographers, families, friends, aikido wrestlers. All schools were posing for the group photo, all of them barefoot but well put inside their fight uniforms. It felt strange to see so many martial arts masters all together, can't explain well, and definitely I thought that you never want to provoke their anger there…you might find yourself suddenly hanging from a tree…

There were many Russian aikido associations, for a moment I thought that I had taken a wrong turn while walking in the park and I crossed a spatiotemporal door…but no, the reassuring almond eyed faces confirmed that there was no error.

I had never seen a martial arts fight live, and the demonstrations at the budokan went well beyond my imagination…imagine, each school is assigned one of the five huge tatami fighting mats on the ground, and the jury is sitting on one side. A drum sound is the signal that a session has started, and all together, about a hundred people in their white uniform with a black belt (or some other color for the young who haven't completed all levels yet) start fighting in pairs. For five minutes more or less you can't see anything but people flying around and tumbling down all directions….it is a hell of a mess. Then, as it marked the beginning, another drum sound stops the fights, everyone goes back to their position, they bow and then quickly make their way out to give way to the next groups. Just imagine the jury members who have to put up with something live five long hours of this…

At the end of the demonstration, Nat me and the other friends who were there to see her got together and took a picture with a real black belt fighter! See now who dare to bother us!










No comments:

Post a Comment