Thursday, December 15, 2011

Una stella cadente - A falling star


Sembra incredibile che proprio io non abbia ancora programmato nulla per questo Natale!!!
Ma, sul serio, quest'anno, gira e rigira, terremoti di qua, fughe di la, conferenze a destra e a manca, impegni mondani di varia natura…..mi ritrovo già a Dicembre senza un'idea precisa di dove sono, cosa voglio, come mi organizzo.
E per fortuna che grazie alla Elisa ci siamo fatte la vacanza in Malesia!!!Altrimenti non avrei davvero avuto la sensazione di essere stata in vacanza. 
Comunque, fatto sta che a meta' di Dicembre non so ancora come e con chi festeggerò queste feste.
Questo e' il secondo Natale di fila che trascorro in Giappone, lontana da casa. Non ho ancora tirato fuori gli addobbi, e dubito che lo faro' ormai, non ho ancora invitato nessuno per il pranzo di Natale, mentre lo scorso anno già a fine Novembre sapevamo dove e come e in quanti avremmo festeggiato. (Per la cronaca: abbiamo festeggiato da me, con un pranzo che si e' esteso dalle 13 alle 22 senza interruzioni di sorta..uno dei più bei Natali trascorsi...)
Mi sfugge il tempo, non so dove e' finito, sento che non sono pronta ancora alle feste, non e' possibile che sia quasi finito un altro anno!
I regali, quelli si, li ho spediti in tempo perché devono arrivare prima del 25. Ma il resto….
Come se non bastasse, non ho ferie, visto che le ho dovute usare tutte a Marzo, quando ho lasciato il Giappone per cause a tutti note. Quindi, non posso neanche sperare di recuperare un po' del tempo perduto.
E, infine, a tutto questo bisogna aggiungere che tanti amici stanno andando via da Tokyo, in questi giorni proprio….
Questo e' davvero un Natale a cui non ero preparata. Per fortuna che ci stanno le stelle cadenti, uno sciame di frammenti di asteroide, luminosi e veloci che dovrebbero poter esaudire i desideri di tutti. Dopo lo spettacolo dell'eclissi totale di luna, la settimana scorsa, le notti al freddo proseguono fino al 19 di questo mese. 
Mi sa che dovrò camminare a testa in su per poter esprimere i miei tanti desideri.

**************

It seems incredible that I, right me, haven't yet planned anything for this coming Christmas!!!
But, seriously, this year, blame the earthquake, the run away, the conferences here and there, the various mundane events….it's December already and I have no precise idea of where I am, what I want, how I organize things.
Thankful to Elisa with whom I had a vacation in Malaysia!!!I would have had the feeling I hadn't gone on vacation at all, otherwise.
Anyway, thing is, it's mid December and I still don't know how and with whom I am going to celebrate these holidays.
This is the second Christmas in a row I spend in Japan, away from home. I haven't yet decorated my house, and I doubt I will do it, I haven't yet invited anyone for the Christmas lunch, while last year already by the end of November we knew where, how and in how many we would celebrate. (For the record, last year we were at my place, having a lunch stretching form 1pm to 10pm with no interruptions….one of the best Christmases…)
I am running out of time, I don't know where it went, I feel I am still not ready for the holidays, it's impossible this year is almost over!!
Presents, those yes, were sent on time, because they must arrive before 25th. But the rest…..
As if it weren't enough, I don't have paid vacation, for I used them all in March, when I left Japan for reasons known to everybody. So, I can't even hope to regain some of the time lost.
Finally, we must add to all this that many friends are leaving Tokyo, right in these days…
This is really a Christmas I was not prepared for. Fortunately we will have shooting stars, asteroid fragments, shiny and fast, so many to be able to make all people's wishes true. After the total lunar eclipse of last week, the nights in the cold continue till the 19th.
I am afraid I'd have to walk looking up all the time to be able to make all my wishes.


No comments:

Post a Comment