Saturday, September 10, 2011

The perfect weekend, si spera.

La giornata perfetta e' incominciata stamattina alle 6, quando un sole splendente si appropria del cielo senza neanche una nuvola. Il balcone e' inondato di luce fino intorno a mezzogiorno, intervallo ideale per godersi l'abbronzatura in tutta sicurezza e libertà'. Pennichella poco prima di pranzo, poi pasta e caffè'. E che vita!
Nel pomeriggio, stendo il bucato, mi prendo cura delle piante, il sesto avocado che ormai e' spuntato. E' tempo di decidere quale regalare e quale coltivare.
Col calare del sole, l'odore di pulito che viene dai panni stesi si accentua, una brezza fresca e leggera scosta le tende e decido che e' la serata perfetta da passare in balcone a osservare le luci della città'. Ora , seduta nella mia sdraio, l'unica luce che vedo e' la luna, quasi piena, che mi fissa coi suoi occhioni mesti e la sua espressione di dolore.
L'aeroporto di Haneda non e' molto lontano da qui, me ne rendo conto ogni volta che guardo all'orizzonte: tante lucine intermittenti che si muovono nel cielo, salgono, scendono, si allontanano, si avvicinano, mi passano sopra la testa. A volte sembra che si scontrino, altre volte sembra che vadano a finire in mezzo ai palazzi, che li attraversino da parte a parte.  
Poi, non c'era foschia oggi. Strano. Soprattutto in questa parte di città, dove le industrie rilasciano chissà cosa nell'atmosfera. Ora, per via del contrasto tra cielo nero e luci gialle, i fumi prodotti dalle ciminiere sono visibilissimi più che mai, sembrano una fila di conigli che scappano lontano.
La perfezione continua fino a tarda notte, non una nuvola in cielo, niente zanzare, niente sensazione di appiccicaticcio sulla pelle. Se mi concentro bene posso anche pensare di essere a casa in Sicilia, quando in estate stavo seduta in terrazza e guardavo ogni macchina che passava nel tentativo di indovinare chi c'era dentro.  Quando ci riuscivo, alzavo la mano in saluto, e come conferma ricevevo un colpo di clacson.
Oggi e' il compleanno di David, domani quello di Morana.
Ci pensavo, così, come si pensa a tante altre cose. 
Domani potrebbe rivelarsi una perfetta replica di un giorno perfetto. E allora parlerò di un fine settimana perfetto. Spero lo sia anche per i miei due amici.
Buon compleanno Morana. Domani e' il tuo giorno e sfruttalo al meglio, chiedi solo il meglio.
Buon compleanno David. Al compimento dei tuoi 30 anni hai già Tokyo ai tuoi piedi. Il tuo futuro e' certo e brillante. Se vuoi sapere quanto, conta le luci che vedi dal tuo salotto, e avrai una stima abbastanza attendibile.

****************

The perfect day started this morning at 6, when a shiny sun got hold of the cloudless sky. The balcony is in full light till around noon, the ideal interval to enjoy suntanning safely and freely. Nap right before lunch, then pasta and coffee. What a life!
Afternoon, I hang the washed clothes, I take care of my plants, the sixth avocado has grown too. It's time to decide which ones to keep and which ones to give.
With dawn, the scent of clean laundry is enhanced, a fresh and light breeze moves the curtains and I reckon is a perfect evening to spend on the balcony watching the city lights. Now, sitting in my folding chair I can only see the moon, almost full, looking back at me with its huge humble eyes and its sad expression.
Haneda airport is so close from here, I remember every time I stare at the horizon: many bilking lights moving in the air, going up, down, coming closer going farer, passing above my head. Sometimes it seems they might clash, or might crash into buildings, or passing through them.
Also, there was no fog today. Strange. Especially in this area where the industries spit godknowswhat into the atmosphere. Now, because of the contrast black sky/ yellow lights, the fumes released by the chimneys are clear more than ever, they seem  long line of chased rabbits.
perfection continues till late night, no one cloud, no mosquitoes, no sticky skin. If I concentrate enough I can think of me in Sicily, in summer, when I used to sit outside on the terrace and I watched every car, trying to guess who was inside. When I could, I waved and I got a horn greeting in return.
Today is David's birthday, Morana's tomorrow.
I just thought about it, like one thinks of different things.
Tomorrow could be a perfect replica of a perfect day. I will then talk about a perfect weekend. I hoe it'll be perfect for my two friends.
Happy birthday Morana. Tomorrow is your day and use it at best, ask for the best.
Happy birthday David. At 30 you have already Tokyo at your feet. Your future is certain and bright. To know how much, count the lights you see from your room and you'll get a reliable estimation.


No comments:

Post a Comment