Tuesday, July 12, 2011

Davanti agli occhi - Before my eyes

Doveva essere un fine settimana grigio e noioso, da trascorrere a casa. O cosi' sembrava fino a giovedi.
Ultimamente gli eventi sociali sono diminuiti considerevolmente. Non che prima io conducessi una vita smodata, anzi. Forse sarebbe meglio dire che la qualità degli eventi si e' un po' abbassata, e' cambiata. Diamo la colpa alla stagione delle piogge, dai! Caldo umido, cielo plumbeo e pioggia frequente non sono certo amici delle uscite serali. O almeno, tale assetto meteorologico non mi sta personalmente simpatico e non mi invoglia.

Ma finalmente, un giovedì sera al PCA bar di Akasaka e' l'inizio di un fine settimana impegnativo.
Venerdi sera, dopo il lavoro, decido di andare a Tokyo, Shirokanedai per la precisione, e fare incetta di libri. Missione più che compiuta! Di getto invito una nuova amica che accetta volentieri e finiamo a chiacchierare sedute a un bar a Tamachi fino a ora tarda.

Il sabato, pranzo a buffet al ristorante di Salvatore Cuomo a Kawasaki con Ale e famiglia, Alex e famiglia, e Marco. Proprio quella che si dice una giornata ideale tra italiani e non italiani, unica nota di disappunto i poveri camerieri che strillano 'buon appetito' come se stessero al mercato del pesce…..beh, ristorante che vai, management che trovi….

Per la sera del sabato non c'era niente in vista fino a quando Anas e io, che non ci vedevamo da luuuuungo tempo, ci organizziamo per una cena di sushi e un dopo cena latino al nostro locale di salsa di sempre.

La domenica, lottando con tutte le mie forze contro la spinta interiore che voleva mandarmi al mare, faccio un salto a Shinjuku per pranzare con Elisa e avere così modo di programmare una vacanza. Infatti le ferie estive sono alle porte e trovare una destinazione al più presto e' un obbligo a cui mi sottopongo molto volentieri. Decidiamo la meta, che per ora manteniamo ignota, e dopo esserci salutate raggiungo Ale e Mia al parco di Shinjuku. 

Ci sarebbe ancora da vedere Parisa e restituirle il libro che ho già finito di leggere, ma sul serio, dopo quattro giorni di serio girovagare non ce la faccio più e decido che il libro può aspettare….
La morale di questo resoconto e' la seguente: mi lamentavo per nulla quando dicevo che la mia vita e' piatta ultimamente. Non mi sono resa conto, come spesso accade a tutti, che avevo tutto quello di cui avevo bisogno proprio sotto agli occhi, ma essendo occupata a desiderare di più, non ho proprio visto che stava li. 

E poi, a pensarci davvero, e' bello anche vivere i giorni senza necessariamente dover pianificare tutto, e' bello non aver proprio nulla da fare a volte, sapere che dopo una settimana di lavoro stressante si torna a casa a dedicarsi a se stessi. E' anche ciò di cui abbiamo bisogno, seppure non lo vogliamo ammettere.

*********

It was supposed to be another boring and colorless weekend, to be spent at home. Or so it seemed, till Thursday.
Lately social events are definitely less. Well, I don't generally party all the time, actually. Perhaps I should better say that the quality of the events is a bot lower, different. Let's blame the rainy season, come on! Wet and warm, grey sky, frequent rain are not friends with nights out. At least, such meteorological asset does not get along with me and for sure doesn't push me.

But, eventually, a Thursday evening at PCA bar Akasaka is the beginning of a busy weekend.
Friday night, after work, I decide to head to Tokyo, precisely Shirokanedai, to stock up on books. More than accomplished a mission! I invite a new friend who accepts enthusiastically and we end up chatting at a bar in Tamachi till late.

Saturday, buffet lunch at Salvatore Cuomo's in Kawasaki with Ale and family, Alex and family and Marco.  Right what is called an ideal day with Italians and non Italians, with just one disappointing fact, that is the poor waiters who screamed loudly 'bun appetite' as they were at the fish market…..but hey, the restaurant the management…

Saturday night was empty in my calendar, until Anas and me, who haven't met for a loooooong time, catch up for a sushi dinner and a latin after dinner with salsa dance in our usual club.

Sunday I fight hard against the inner force that wants me to go to the beach, and I go to Shinjuku to have lunch with Elisa and use the chance to plan a vacation. Summer holidays are indeed close and a must is to find a destination, a task I am very willing to perform. We decide the destination, we keep it unknown for now, and after saying goodbye I join Ale and Mia at Shinjuku park.

There should still be Parisa to meet up with, to give her back the book I am done already, but seriously, after four days of serious hanging out I am done and decide the book can wait….
Moral of the story: I was complaining with no reasons when I said my life was boring lately. I didn't realize, as it usually happens to all of us, that all I needed was already in front of my nose, but I was too busy in asking for more to be able to see it.

And, honestly, also spending the days without planning events, without having anything to do but pampering oneself after a long week at work is nice and is just what we need, although we don't want to admit it.

7 comments:

  1. infatti lamentati...ritmi da party girl consumata! :D
    besos
    P

    ReplyDelete
  2. Ahahahah!Dai, non capita tutti i giorni di darsi alla pazza gioia. Ma quando capitano fine settimana come questo, soprattutto dopo un lungo periodo di calma, mi sento meglio :)
    vai in ferie quest'estate?o sei gia' andato?Io non ancora....

    ReplyDelete
  3. Diciamo che non sono al lavoro nel mese di agosto, poi definire ferie sistemare la soffitta forse è un po' pretenzioso :D
    P

    ReplyDelete
  4. ciao Mari!!!
    Innanzitutto non ci conosciamo , quindi piacere. Mi chiamo Luca , ho 27 anni e scrivo da Milano. Oggi ho speso tutta la mia giornata in ufficio a lavoro (ahahah lavoro molto eh!) a leggere il tuo blog , davvero complimenti , tutti i racconti li ho trovati strainteressanti!!
    Sono finito sul tuo blog facendo un pò di ricerche su Tokyo in Google, dato che alla fine del mese prossimo (dal 21 al 30 agosto) e salvo imprevisti trascorrerò laggiù 10 giorni nella speranza di una splendida vacanza!! Sarò tutto solo e sarà la mia primissima volta in Giappone, paese che da sempre mi affascina . ho già prenotato hotel a Tokyo-quart.Shinjuku , non vedo l'ora davvero!
    Non ti nascondo però che dietro la mia eccitazione ci sia anche un pochino di paura al pensiero di questa vacanza , per un'insieme di motivi. Si insomma tu lo saprai meglio di me: la lingua (non so davvero nulla di giapponese!), gli spostamenti coi mezzi ecc.ecc. in più come non bastasse ci si mettono pure i media qui in italia a dipingere ora tokyo e il giappone come posti da evitare se non si vuole morire , causa (secondo loro) livelli di radiazioni mortali , terremoti e maremoti frequenti, cibo contaminato ecc.ecc. .. certo, poi leggendo bene come stanno le cose li realmente (intendo proprio a tokyo, tu sei di tokyo no?) principalmente da fonti straniere , l'ansia un pò si attenua.. ma quel fondo di irrequietezza un pò rimane.. cosa puoi dirmi tu? com'è li adesso? e al di la della situazione ambientale , pensi che potrei avere parecchie difficoltà a visitare tokyo da solo essendo la mia prima volta? mi faresti davvero un grande favore rispondendomi . io, comunque, il tuo blog continuerò a leggerlo spesso. magari cercando di non farmi licenziare =)

    complimenti ancora e a presto
    Luca

    ReplyDelete
  5. @P : sai cosa puoi fare? Stampa una gigantografia di un posto in cui ti piacerebbe stare e la attacchi al tetto della soffitta... ;)

    @Luca: grazie mille, sono contenta che ti piaccia leggere delle mie avventure!!!Posso darti tutto il supporto di cui saro' capace, ti direi anche che potrei farti da guida, purtroppo pero' in quei giorni esatti saro' in ferie e molto pobabilmente fuori dal Giappone :(
    Non posso ahime' venderti vetro comune come fosse gemme preziose, non posso dirti che tutto e' finito, ma qui si vive normalmente da mesi ormai, senza eccessive preoccupazioni. Fossi in te non mi preoccuperei, soprattutto visto che hai gia' bloccato la tua vacanza a quanto ho capito....ormai vai e goditela!
    Dammi tua email se vuoi, ti contatto in privato e rispondo a tutte le tue domande. Magari se ce la facciamo in base ai miei impegni, quando sarai qui, ci incontriamo un giorno e ti porto a mangiare sushi :)

    ReplyDelete
  6. Ciao Mari!! Toh!! faccio il mio salto quotidiano sul tuo blog e trovo già la tua risposta.. ma che bella sorpresa! =)
    Ti ringrazio molto per le tue rassicurazioni, oltre che per la tua gentilezza e disponibilità! Mi piacerebbe davvero tanto scambiare due chiacchiere con te via email . lo ammetto su Tokyo avrei già un'infinità di domande da farti!! Ma non voglio nemmeno abusare del tuo tempo, ne annoiarti , quindi cercherò di limitarmi a quelle che ritengo più importanti =)

    Incontrarci per un sushi? davvero?? Ma sarebbe fantastico!!! Poi mi dirai meglio se ti sarà possibile , ovviamente =) e comunque solo a condizione che lasci offrire a me, sia chiaro! =)

    mio indirizzo di posta elettronica---> misakisoft@gmail.com
    aspetto presto una tua mail di conferma allora !

    Buona giornata. Anzi , buona serata visto il tuo orario! =)
    .. e grazie ancora.

    Luca

    ReplyDelete
  7. Eh, ultimamente manco di ispirazione e non aggiorno il blog spesso....quindi mi resta tempo per rispondere ai commenti ;)
    Ti contatto in privato prestissimo.

    ReplyDelete