Tuesday, August 31, 2010

Beach hopping Shimoda and Niijima -- 下田 & 新島

Finalmente vacanze estive!
Finalmente nel segno del mare e dell'abbronzatura. Torno nella mia amata Izu, precisamente a Shimoda, dove sono ormai di casa e dove le cose non cambiano mai, seppure di volta in volta c'è sempre qualcosa di nuovo da vedere e provare.

***************************

Finally summer vacation!
Finally sea and suntan. I went back to my beloved Izu, precisely in Shimoda, where I am at home basically and where things never change, although there's something new to do and try every time.




Stavolta, però, l'obiettivo è stato quello di visitare una diversa spiaggia ogni giorno, e di spiagge in questa parte del Giappone ce ne sono tante. Sabbia bianca e fine, acqua chiara e color smeraldo o blu, trasparente e fresca.
Oltre a ciò, si aggiunge una visita di circa 24 ore nella vicina isola di Niijima, nell'arcipelago conosciuto come Izu Shoto, che si allunga da Izu verso sud, raggiungendo climi subtropicali con la sua isola più lontana.
Ma ci sono tante pecche anche in questa parte paradisiaca di mondo.....il concetto di turismo che hanno i giapponesi sembra essere molto diverso dal nostro, al che l'offerta non soddisfa appieno la domanda.
Infatti, come ho avuto modo di dire altrove, il turismo per i giapponesi ruota attorno al cibo, di conseguenza se poi il resto dei servizi non è all'altezza del turista più esigente, non importa..prima viene lo stomaco, poi il resto.

******************************

Though, this time, the aim is to do beach hopping and this part of Japan got plenty of beaches. White sand, clear blue or emerald water that is transparent and fresh.

In addition to this, there's a 24 hours visit to the island of Niijima, one island of the Izu Shoto archipelago that stretches South from Izu, down to the subtropcal climate with its farest island.
But there's a lot to complain even about this piece of paradise...the concept of tourism for the Japanese seems to be way different than ours, so that the offer doesn't satisfy the demand.
In facts, as I had said elsewhere, tourism for the Japanese is about food, and as a consequence if the rest of the serivces doesn't satisfy the most picky tourist it doesn't matter..stomach first, later the rest.





Fatto numero 1: Pianificazione. Il turista dell'ultimo minuto, quello che va all'avventura non ha vita facile. Infatti, bisogna organizzare tutto per tempo e in ogni detaglio, e più si vogliono visitare posti remoti, più si deve tenere in considerazione il fattore C. Serena voleva partire senza prenotazione alcuna, senza organizzazione di sorta, ma ci siamo ritrovate bastonate, soprattutto per quanto concerne gli spostamenti. Siamo state fortunate con l'hotel a Shimoda (uno dei più scadenti,ma cari, che abbia mai visto) e anche con quello a Niijima, dove abbiamo anche potuto usare le bici gratis. Non siamo state altrettanto fortunate con i mezzi di trasporto...

Fatto numero 2: Spostamenti. Ora, in piena stagione turistica, Agosto, quando tutti vanno in vacanza, sia in Giappone, sia all'estero, quando molti turisti visitano le coste nipponiche o città con testimonianze storiche, o stazioni termali, perchè la frequenza e gli orari di autobus, treni, traghetti e via discorrendo non cambiano?E perchè i siti web non sono aggiornati? Il piano era di andare da Shimoda a Niijima il mercoledi mattina, prendendo l'unico traghetto (dico io, un solo traghetto al giorno???), così da incontrare due amici in vacanza sull'isola e rientrare l'indomani con, again, l'unico traghetto disponibile. Invece, scopriamo sul posto che il mercoledì non ci sono navi.....giorno di riposo....COME?Ancora, ma siete matti?Proprio ad Agosto?ma fatelo a Dicembre sto discorso!!! Comunque, scopro poi che il giorno di riposo è stato scelto in maniera tale da avere una settimana dai giorni pari, ovvero sei, perchè la nave da shimoda per le isole segue un percorso circolare che cambia a giorni alterni: shimoda-toshima-nijima-shikinejima-kozushima-shimoda domenica, martedi e venerdi e percorso opposto il lunedi, il giovedi e il sabato...ovviamente io e Serena ci siamo beccate due volte il giro più lungo per andare e tornare da Niijima...che pacco!In sostanza, c'è solo una nave al giorno per tutte queste isole...non mi sembra tanto sensato nè logico. Eppure così va da queste parti.
Ma anche a Shimoda non è meglio: l'area è famosa per le spiagge meravigliose, degne da cartoline di paesaggi tropicali, e gli autobus che servono queste spiagge fanno servizio solo dalle 9 di mattina fino alle 4 di pomeriggio,o addirittura c'è una spiaggia che non è proprio raggiungibile coi mezzi pubblici.....taxi a parte.

Fatto numero 3: comodità. Ragazzi, la nave che va per le isole.....
Io pensavo che quando andai alle Bonin Islands, quel paradiso perduto e sperduto nel mezzo del pacifico che si raggiunge solo con 25 ore di nave fosse l'unica eccezione ai viaggi super comfort dei giappi. Quando siamo andate a Niijima mi sono dovuta ricredere. Ci siamo imbarcate in una nave cargo, con possibilità di accomodare anche passeggeri, ma che ci ha messo un'eternità per coprire una distanza esigua. E non c'erano altre opzioni. O quella nave o niente. Almeno anche da Tokyo è meglio perchè, eppur costa un rene, c'è un servizio di navi veloci che ci impiega 2 ore a raggiungere la suddetta isola...noi da molto più vicino ce ne abbiamo messe 4, vuoi anche a causa del fatto numero 2.

Fatto numero 4: servizi e svaghi. Di nuovo, quando si è in piena stagione turistica in Italia, ad esempio, oltre ad aumentare il numero, la velocità e la frequenza dei mezzi pubblici di trasporto, si lavora anche di più per dare la possiblità ai turisti di divertirsi sia di giorno sia di notte...A Shimoda alle 6 di pomeriggio c'era il deserto. Non un ristorante aperto, non un pub o un locale dove andare a passare qualche ora ascoltando musica, non un baretto dove sedersi a chiacchierare, niente di niente. Solo silenzio, buio e noia. Tant'è che io e Serena abbiamo passato ore lungo il fiume a oservare sciami di pesci saltellanti...
Niijima da questo punto di vista era lievemente meglio: per lo meno offre tramonti splendidi, ha una onsen pubblica aperta 24ore, e poi avevamo le biciclette e abbiamo anche potuto sederci fuori a guardare le stelle.

**********************

Fact number 1: Planning. The last minute traveller, the one who wants to try adventure has a hard life. everything, indeed, must be arranged on time and in every detail. The farer the places, the more one needs to consider the factor luck. Serena, my friend, wanted to leave without booking, without plans of any sort, but we were hit hard, especially with transportation. We were actually lucky about the hotel, both in Shimoda (one of the most expensive and crappiest I've ever seen) and in Niijima, where we could even use their bicycles for free. We weren't that much lucky with public transportation...

Fact number 2: Transport. Now, in August, full touristic season, when everybody goes on vacation both in Japan and abroad, when many travellers come to the Japanese coasts, or historical towns, or spas, why the frequency of buses, trains, ferries and so on don't change?Why websites aren't up to date?
The plan, in facts, was to go from Shimoda to Niijima on wednesday morning, catching the only one ferry (I mean, just one ferry a day???) so to meet our friends in the island and then go back the day after with , again, the only one ferry available. Instead, we discover on site that on Wed they don't have ferries leaving the port....rest day....WHAT?Really, are you nuts?In August? But take a day rest in december, not now!!!Anyways, I discover later that there's a reason which is to have a 6 days week in order to let the boats bound to the islands leave Shimoda following a circular route that changes every second day: shimoda-toshima-nijima-shikinejima-kozushima-shimoda on Sunday, Tuesday and Friday, and the opposite route on Monday, Thursday and Saturday...and of course me and Serena cought twice the longest route to Niijima and back...how lucky! So, basically, just one ferry hopping to all the isalnds...it doesn't make much sense, does it?Yet, that's how it goes here.
In Shimoda, too, is not better: the area is famous for wonderful beaches, like the tropical ones in the postcards, and the buses riding there start no earlier than 9 and stop at 4 in the afternoon, or there's even a beach that is not reachable by public transportation...except for taxis.
Fact number 3: Comfort. Man, the boat bound to the islands....
I thought that when I went to the Bonin Islands, that paradise lost in the middle of the Pacific which is reachable only after 25 hrs by boat was the only exception to the Japanese style trips all super comfort. When we went to Niijima I had to surrender in disbelief. We were in a cargo boat, with space for passengers, so slow that it took a lot of time to cover a short distance. And we had no other options. That one or none. At least from Tokyo there's a jet ferry that covers a much longer distance in just 2.30 hours...we were much closer and it took us 4hrs to get to the island, see also fact number 2.
Fact number 4: services and amusement. Again, in summer season, at least in Italy for instance, other than increasing the number, the speed and the frequency of the public transport, people work more to give the possibility to tourists to have fun both daytime and nighttime...In Shimoda it was desert at 6pm already. No one restaurant open, no one pub or a place to go and listen to music, no one bar to sit and chat, nothing. Just silence and darkness. So me and Serena spent hours along the river watching the jumping fish...
Niijima, from this point of view was better: at least it offers wonderful sunsets, it's got a public spa open 24/7, and then we had the bicylces and we could even sit outside and stare at the stars in the night.

 

 
L'isola in sè è molto particolare, di roccia bianca e coperta da una fitta vegetazione lussureggiante, famosa per i suoi 6km di costa fatta di sabbia bianca e dove surfisti da tutto il Giappone si recano per sfidare le onde. Ma ci sono altre spiagge intorno all'isola con sabbia altrettanto bianca e fine, e con acque da far invidia anche alle mete tropicali più famose. Altra caratteristica dell'isola sono le rocce scolpite a forma di volti, un pò a imitare le scultire di pietra dell'isola di Pasqua, disseminate praticamente dappertutto. E infine, l'attrazione ultima è data dalle terme pubbliche all'aperto, con il loro finto stile da tempio greco, collocate in una posizione invidiabile e aperte, praticamente, sempre. Vuoi mettere la bellezza di oservare il tramonto sul mare, comodamente ammollo in una vasca di acqua termale?

Comunque sia, la vacanza è stata memorabile, per la compagnia, per l'abbronzatura ottenuta, per la buona dose di mare e spiaggia, per la quantità infinita di foto scattate e, soprattutto, per l'insana quantità di ore di viaggio.

***********************

The island itself is peculiar, made of white rock and covered with green vegetation, famous for its 6km strech of white sandy beach and where surfers from all over Japan go to challenge the waves. But there's other beaches around the island with as white and fine-grained sand as the most famous tropical destinations. Another characteristic of the island ins the many stones carved with faces, something like the Easter Island's stones, scattered everywhere. In the end, the last attraction is this public spa, open basically all time and located in a fantastic part of the coast. Can one want better than watching the sunset while soaking in a pool of thermal water?

All in all, the vacation is to be remembered, for the company, for the tanning level achieved,for the good dose of sea and beach, for the infinite number of photos taken and , above all, for the insane amount of travelling hours.
 




.

2 comments:

  1. Ciao Mary,
    tra una settimana saró in Giappone e vorrei passare una notte nell isola di Niijima.
    mi resulta impossibile trovare hotel o anche solo siti in inglese..
    sapresti consigliarmi qualcosa??


    grazie mille


    Diana

    ReplyDelete
    Replies
    1. Diana, mi spiace non esserti stata d'aiuto....
      Per lungo tempo non sono stata in grado di leggere i commenti sul mio blog (ogni volta devo controllare i post uno ad uno), e non ho visto il tuo...
      Spero che tu sia riuscita a trovare qualcosa, so che hotel ce ne sono pochi e si, non si usa l'inglese.....ma c'e' sempre un campeggio dove si puo' pernottare.

      Delete