Monday, April 9, 2007

Harajuku girls


Fenomeno di risonanza mondiale, tanto da aver ottenuto un titolo di una canzone di Gwen Stefani, le Harajuku girls sono assolutamente imperdibili per chi si trova a Tokyo.

L'opportunità di vederle mi è stata data in occasione di uno spettacolo di strada da part di un gruppo di ballerini giapponesi che si esibivano in un parco, zona Yoyogi Kooen a due passi da Shibuya, già nota per le Shibuya girls. Bene, spostandomi a 5 minuti di passeggiata attraverso il parco, sono arrivata ad Harajuku e finalmente le ho viste: ragazze, e anche ragazzi, vestiti nei modi più disparati, altro che Shibuya, addirittura da "alice nel paese delle meraviglie", oppure da dark lady ottocentesca (i ragazzi preferiscono la tenuta alla dracula), insomma, si vestono da carnevale!!!!!

Si dice che questo fenomeno sia da attribuire ai giovani dei paesi di campagna, i quali, non potendo in alcun modo trovare svaghi nei loro piccoli borghetti, se ne vengono a Tokyo a capo di mattina per restarci fino a sera e trovare così il loro benessere interiore. Non manca chi si ferma a farsi le foto con loro. Nel complesso Harajuku è una zona abbastanza underground e alternativa, piena di negozi d'abbigliamento alla "harajuku girls", per lo meno una stradina ne è piena, ma il resto del quartiere è bello come il resto dei quartieri: luci, palazzi, ecc, ecc.

Inoltre questo Harajuku è in un posto strategico, perchè è proprio a due passi da Shibuya, il centro notturno per eccellenza, e da Omotesando, il quartiere delle grandi firme della moda, dove Prada e ralph Lauren hanno tutto un palazzo per loro, così come Dior, Chanel, eccetera. insomma, con una sola uscita si girano i tre posti chiave della metropoli nipponica!!!

No comments:

Post a Comment