Friday, June 13, 2008

Convenient mobile phone

Eccezionale! Quello che sto per raccontare ha davvero dell'eccezionale! L'altro giorno parlo con la Serena, che mi racconta una storia sensazionale sull'acquisto di un telefono cellulare. Innanzitutto premessa sull 'uso dei cellulari in Giappone.

Le maggiori compagnie di telefonia mobile usano generalmente, con pochissime eccezioni per modelli particolari di telefoni, il sistema adottato anche dalla nostrana 3 sin dalla sua nascita (qui è sempre stato così), ovvero prendi il telefono in comodato d'uso -- a costo zero -- riscattando il costo del telefono con l'abbonamento telefonico. I telefoni con le schede ricaricabili così come ormai siamo abituati a comprare, qui cadono all'interno della categoria dei pre-paid, dei prepagati. E rappresentano una buona alternativa per chi non può permettersi di registrare un contratto, cosa fattibile solo da chi risiede in giappone, e in più sono veramente abbordabili in fatto di costi. E così è possibile comprare un telefono a pochi yen al negozio e poi comprare la scheda e ricaricarla mensilmente o settimanalmente o simili.
L'eccezionalità del fatto sta in questo. Serena compra uno di questi telefoni con schede prepagate ricaricabili, udite bene, al supermercato!!!!E non intendo mica in un negozio all'interno di un centro commerciale, no no! Qui con supermercato intendo un piccolo negozio che vende beni di prima necessita, altrimenti noto col nome di convenience store ('conbiniensu stoa' in giapponese e abbreviato in 'conbini') dove si trova di tutto, dal cibo all'igiene personale, ecc. Bene, per la irrisoria cifra di 30 euro Serena compra un cellulare di ultima generazione, con fotocamera, bluetooth, e tutte le possibili opzioni ch esi possano richiedere oggi in un telefono proprio come se stesse comprando un cartone di latte. E il cellulare è di una notissima e affidabilissima marca. Io l'ho visto con i miei occhi, roba che da noi costerebbe almeno 5 o 6 volte tanto...
Riassumendo: vai al conbini, compri un bel cellulare, vai al negozio dell'operatore telefonico, attivi la scheda, ricarichi et voilà. Super facile, super veloce, super conveniente, super.
*********************************

Exceptional!What I am going to tell is very exceptional!Some days ago I have a chat with Serena, my Italian friend, who tells me a story about buying a mobile phone. For the ones who are not familiar with the Japanese mobile phones' usage, I add the following explanations.
The bigger mobile phone companies use generally, with a few wxcwptions for some special phones, a system that allows you to get immediately a phone at no cost and then you pay it diluted in one or two years depending on which contract you sign in, while charging your credit for the phone calls. In addition you can find also pre-paid, rechargeable mobile phone cards and they are a very good alternative for the ones who cannot apply and register for a proper contract because are non resident in Japan. And phones with rechargeable cards are very cheap. You can, then, buy a phone in the shop, then buy a card and recharge it.
Now, the exceptional story. Serena buys one of those phones with pre-paid card, read carefully, at the convenience store ('conbiniensu stoa' in Japanese, or 'conbini')!!!For the very small amount of 30 bucks she buys a mobile phone with all the option one can ask, as if she was buying some milk. in Italy such a phone would cost 5 or 6 fold more..
In summary: you go to the convenience store, buy a nice mobile, go to the phone company's shop, activate your card, recharge it, et voilà. super easy, super fast, super convenient, super.

No comments:

Post a Comment