Monday, May 5, 2008

Golden Week 2008 - Hakone 箱根

La mia seconda golden week ha inizio.

Prima città da visitare: Nikko. Ma ahimè, il giorno deciso per la gita, sabato, non è quello giusto perchè piove fino al tardo pomeriggio e così nell'indecisione ho preferito restare a casa piuttosto che rischiare di vedere i templi da sotto l'ombrello. Poco male, perchè non ce l'avrei fatta ad affrontare una giornata pesante come quella che mi aspettavo. Nel pomeriggio si ripiega per un cinemino, "my blueberry nights" con Norah Jones e Jude Law e poi mi ritrovo a passeggiare nella piazzetta del Tokyo International Forum a Yurakucho, dove si respirava aria di sagra,con tanti venditori ambulanti di cibo, tavolini fuori e ombrelloni e folla di gente accorsa, plausibilmente, per vedere la mostra su Shubert dentro la sala esposizioni del forum.

Tutto sommato una giornata di relax in vista della grande avventura del giorno dopo. Infatti domenica è la volta di Hakone e delle sue meraviglie naturali. E, bella notizia, anche Naoko si unisce a me e Michela per la gita domenicale.

Devo dire una cosa però a chi fosse sicuro che in un giorno si potesse ammirare tutto. Beh, si potrebbe, ma si deve fare tutto di corsa, poichè i trasporti sono lenti a causa della natura montagnosa della cittadina e per via della confusione che ha reso gli spostamenti davvero difficili. In effetti ho avuto la sensazione di passare la giornata in viaggio: si arriva dopo un'ora di treno, si prende un autobus per andare su al lago e sperare di ammirare il monte Fuji dalla nave-traghetto che porta alla sponda più lontana del lago. Ma niente, il monte si lascia desiderare, e preferisce salvarsi dietro alle nuvole e alla nebbia.

Nel frattempo si decide il tragitto da seguire per tornare indietro: via lago o via terra? Beh, proviamo altri mezzi, povere noi ignare viaggiatrici sprovvedute!!! Si scende dalla nave e subito in fila per prendere la funivia. Bello, bello, per carità, ma stancante e poco interessante causa nebbia sempre più fitta via via che si saliva. Punto più alto raggiunto 1000 metri e oltre. Anzi, tutta quella nebbia metteva paura!!! Vicino al capolinea della funivia ci sono dei musei interessanti, tra cui l'open air museum, dove le opere d'arte sono sistemate in un bel giardino. ma ovviamente se decidiamo di andare al museo poi dobbiamo dire addio al resto delle meraviglie, essendo arrivate sul posto abbastanza tardi,quindi proseguiamo.

Dopo la funivia è la volta della funicolare, e giù in picchiata fino a raggiungere altezze più consone al nostro abbigliamento da turista. Da lì nuova fila per il trenino di montagna che zigzagando lungo un fianco della montagna ci riporta giù in città. E per fare tutto questo incantevole giro sprechiamo l'intero pomeriggio così che non abbiamo la possiblità di vedere neanche un tempio, eccezion fatta per un piccolo tempietto nascosto in mezzo alla foresta e scoperto per caso.

In effetti, vale la pena dirlo, Hakone non è famoso per i templi, ma per le terme, e difatti ci sono hotel e aree termali sparse per tutto il territorio. Chi, poi, volesse fare un tuffo nella natura, non può che restare qui qualche giorno, visto che la natura regna incontrastata. fiumi, cascate e laghi vanno di scena ovunque.

In definitiva, davvero un bel posto, eppure da visitare con più calma, e con la consapevolezza che gli spostamenti richiedono tempo, altrimenti si ha proprio la sensazione di non aver visto nulla.

**

My second golden week begins.

First town to visit: Nikko. But, sigh, the day planned for the trip, Saturday, wasn't the right one because it rains till late afternoon, so I decided to stay home rather then risking to see the temples from under an umbrella. Not bad, 'cause the trip was expected to be very tough and I know I couldn't have made it, soo tired I was!! In the afternoon I go for a movie, "my blueberry nights" with Norah Jones and Jude Law, and then I find myself walking on the Tokyo International Forum square, in Yurakucho, where a sort of summer festival seemed to go on: food and drinks stands, umbrellas and tables outside, many many people there, more likely, to see the exhibition in the forum. After all, it was a chill out evening in preparation of the big trip of the day after.

On Sunday, indeed, it's Hakone and its wonderful nature. And, good news, Naoko joins Michela and I for the Sunday trip. Have to point out one thing: who said that one ca see all of Hakone in one day is wrong. I mean, yeah, you can do that, but you should rush because public transportation is slow and uneasy because of the mountainous nature of the town and because of the crowds.

In fact I had the feeling I spent all the day taveling: you arrive after one hour train ride, you catch a bus to get the lake hoping to see the Mount Fuji from the boat. But, nothing, the mountain prefers to hide behind the fog and the clouds.

In the meantime you decide how you want to go back in town: lake again or mountain? well, let's try a different means, poor unexperienced travellers!!! You get off the boat, start queuing to catch the ropeway. nice, nice, yes, but tiring and not interesting that much because of the fog, the deeper the more you go up, and scary!! Highest point around 1000 meters. Around the ropeway final stop are many museums, one for all is the open air museum where the artworks are arranged in a wide garden, but obviously if you decide to go there you'll miss all the rest as you arrive there quite late in the afternoon, so you proceed.

After the ropeway, queue for the cablecar, and down to more comfortable altitudes. From there you catch the train again that takes you to the city centre going forth and back down the hill side. All the afternoon is spent to do this long travel, so we couldn't see any of the few temples, but one hidden in the forest and discovered by fortune. Actually,it's worth to say, Hakone is famous for the very many hot springs, not for temples.

If someone is also interested in jumping into the nature, can stay there for a few days, as rivers, lakes and waterfalls together with forests and wild life are everywhere.

All in all Hakone it's been very nice to visit, and yet you need a longer stay and have to keep in mind that getting around takes time, otherwise you'll leave the place with the sensation you haven't seen anything.


.

No comments:

Post a Comment