Thursday, March 27, 2008

Bloody Ozzie!

Appena si mette piede in Australia ci si sente dire da tutte le direzioni: "come va oggi?". I ragazzi e ragazze che lavorano nei bar o nei ristoranti, i gestori di negozi, le persone che si incontrano, chiunque accoglie amichevolmente e dà un caloroso benvenuto a chiunque. E poi gli australiani sono belli, solari come lo è la loro terra, vivono di sorrisi e il loro stile di vita rispecchia l'indole da vivi-e-lascia-vivere, se la prendono comoda, non hanno fretta, si circondano di comodità ma non strafanno, si accontentano di poco,e anche una birra li rende felici. Se ci si sofferma ad ascoltare i tipici australiani, gli ozzies, si resta stupefatti dal loro modo di esprimersi, che a me personalmente fa venire in mente i mandriani dell'outback australiano, coi loro cappelli di cuoio, i loro furgoni impolverati, le guance rosse, che incorniciano ogni cosa, persona, essere animato e non, con la definizione di bloody. E' pur vero che il popolo australiano è un mix di tanti altri popoli, intrecciatisi durante i pochi secoli di vita di questo vasto continente dalla bassissima densità di popolazione, ma è proprio in virtù di tale mescolanza che paradossalmente gli australiani hanno sviluppato delle caratteristiche uniche, in particolare la lingua, che li fa uno dei popoli più incompresi della terra. Una volta l'Australia rappresentava, per i milioni di emigranti che per primi hanno colonizzato il continente, la terra dei sogni, la terra della speranza, la terra dell'oro....magari oggi non si cerca più l'oro, eppure secondo me l'Australia è ancora la realizzazione del sogno di una vita migliore.


As soon as you land in Australia, you hear from all directions a welcome like "how are you doing today?". the guys working in the bars and in the restaurants, the ones who run their businesses, people around, everybody welcomes you friendly and warmly. And in addition, the australians are pretty and cute, sunny like their country, they live of smiles and their lifestile reflects their easy-living style, they take it easy, they like conforts but don't exceed, they're happy even with one beer only. If you keep on listenig the Australians, the Ozzies, you'll be surprised by their talking: to me it reminds the Australian outback cowboys who, with their leather hats, their dusty trucks,their redish cheecks , love to decorate every thing, person or object with the definition of 'bloody'. True that the Australian people is a mix of many other diferent people, a mix happened during the few centuries lifetime of this huge country with a very low density of population. But thanks to this mix , paradoxically, the Australians have developed some unique features, like the language : one of the most difficult to understand. Australia, long long time ago, represented for the million of emigrants who colonized at first the continent the land of dreams, of hope, of gold....ok, maybe now gold is no more a primary issue, but I still believe Australia is the dream of a better life made true.

No comments:

Post a Comment