Sunday, December 16, 2007

A Natale -- Xmas time

Chiara C. l'altra sera in una mail mi raccontava degli addobbi, del fatto che finalmente adesso sembra davvero Natale, e mi ha dato uno spunto per un post che deve essere scritto. E' risaputo che i giapponesi, e in generale molti popoli asiatici, sono per tradizione non-cattolici, bensì un mix tra buddhisti e shintoisti, e in effetti fino a qualche decennio fa non c'era traccia di tradizioni natalizie dal sapore occidentale. Ma, si sa, la globalizzazione ha preso anche qui e allora ogni occasione è buona per indurre la gente al consumismo di massa, così che anche in giappone adesso si festeggia il Natale, che ha poco o niente in comune con il corrispondente evento religioso dei paesi cattolici, se non fosse per l'atmosfera.

E' comunque un Natale diverso, finalizzato allo scambio di regali, è visto come un altro degli eventi stagionali di cui la tradizione giappo è piena, e difatti il Natale qui inizia quando la festa stagionale del periodo precedente, Halloween, altro tipico esempio di evento importato,finisce e cioè l'1 novembre.

Neanche il tempo di rimuovere gli addobbi della notte delle streghe che già si iniziava a piazzare alberi di Natale, babbi natale in plastica, gonfiabili, meccanici, di tutti i tipi iniziano a comparire in giro, i negozi cominciano ad esporre le prime decorazioni alle vetrine e si inizia già a vendere le prime idee regalo. Tutto segue un crescendo che culminerà il 25 dicembre, per poi via via decrescere fino a scomparire in vista dell'evento della stagione successiva....

tutti i cinque sensi sono sollecitati:

VISTA- Luci, colori e decorazioni non si contano...tutto viene decorato, gli alberi lungo le strade, le case, i negozi, i locali, i supermercati, le piazze, le aree verdi, i parchi, ogni cosa si imbelletta e si arricchisce di dettagli preziosi e luminosi.Addirittura la Tokyo tower viene usata come maxi mega decorazione, e adesso si vede un cuore luminoso....tutto brilla e scintilla, oro, argento, sono i colori più abusati, qualsiasi cosa si accende al calar del sole, e per di più alcuni giochi di luci immersi negli scenari naturali urbani, fanno sembrare la città un'immenso paese delle meraviglie, dove folletti, principesse e creature sibilline fanno danzano al ritmo delle luci.

TATTO- Essendo inverno, la maggior parte delle idee regalo è soffice, calda, morbida, vellutata.

GUSTO- Anche la cucina si adatta al tema del periodo, per cui dalle pasticcerie vengono fuori nuovi dolci, e la famosa torta di Natale, che assomiglia molto a una torta di compleanno super decorata non manca mai. Mi è anche stato chiesto quale è la tipica torta di Natale in Italia......vai a spiegare del panettone o del pandoro!!!

OLFATTO- Le panetterie sfornano delizie su delizie e camminando per le strade si viene attratti, non si può resistere, dai buoni odori di dolci appena sfornati,al cioccolato, alla cannella, all'uvetta......

UDITO- Forse la cosa che più di tutte si nota, e dà fastidio a volte, è l'essere letteralmente bombardati dalle musichette natalizie...cammini per strada e dai megafoni senti la musica; vai nei centri commerciali e senti la musica; vai in uno dei negozi del centro commerciale e senti la musica; vai nei ristoranti e senti la musica; vai nelle palestre e senti la musica; e via discorrendo. E non finisce qui...perchè lo stress da inquinamento acustico a cui il povero cervello di un esere umano normale è sottoposto va ben oltre la semplice musichetta di natale: fatto primo è che le care, melodiche, dolci canzoncine a cui siamo abituati vengono stravolte perchè suonate a ritmo di rock, acid jazz, punk metal..immaginate tre o quattro negozi adiacenti ognuno di essi che trasmette sta roba; fatto secondo è che non solo sei già morto per la musica, ti tocca anche sentire gli annunci di alcune gentili voci femminili o maschili uscire fuori dai megafoni, pubblicizzando, ovviamente con spot a tema, i vari prodotti...

Quello che però va detto è che , a parte la schizofrenia che deriva dalla stimolazione dei 5 sensi sopracitata, a differenza di quanto accade dalle mie parti qui il Natale lo senti davvero, l'atmosfera è quella, riproducono persino il mercatino di natale come quelli dei paesi nordici ai confini col polo....ovviamente è una sensazione strana, perchè sai benissimo di non essere in un paese cattolico, ma tutto il resto ti fa credere che lo sia....magari se mi soffermassi a chiedere che senso ha per loro tutto ciò o che significato danno a un presepe o un angelo, avrei delle risposte vaghe o probabilmente nessuna risposta.

 
*********************************************************





My friend Chiara last night was telling me about the decorations in Italy, and she says now it really looks like Christmas, so starting from this I decided to post some lines that must be written. It's well known the Japanese are not catholic, and until few decades ago there was no trace about this western habit in the ir culture. Now, globalization is a fact and because of it every occasion is good to induce people to buy and buy and buy. So now also Japan celebrates Xmas, nothing to do with the corresponding western counties' religious event, unless the atmosphere. Anyways, it's a dfferent Xmas, aimedonly in the gift exchanging, it's seen as another of the many seasonal events the Japanese tradition is full of, indeed it starts right after Halloween, another imported seasonal event, the 1st November. Just in time to remove the night of the witches decorations, and the Xmas trees and all sort of decorations appeared, the first xmas gifts are sold in the shops. The peak will be Dec 25th, then the next seasonal event starts.

all 5 senses are stimulated:

SIGHT- Lights, colors and decorations are over numbered...everything is decorated, the trees along the streets, houses, shops, bars,groceries, squares, green areas, parks, are enriched with precious and shining details. The Tokyo Tower, too, is decorated with a big hearth...everything's appealing and shiny, gold and silver the most used colors, all things are turned on at sunset ,and lights dance, letting the city look like a huge wonderland where trolls, gnomes, princesses and fantastic creatures dance with the rhythm of the lights.

TOUCH- As being in winter, most of the gifts are soft, warm, tender, smooth.

TASTE- new sweets and pastries and cakes are made in the pastry shops, especially the Xmas cake. I was asked to explain what is the Italian Xmas cake.....should figure out a way to talk about panettone and pandoro!!!

SMELL- the bakeries sell very tasty stuff and if you're walking along the streets you can't not being attracted by the good flavors of cinnamon, chocolate.....

HEARING- the most evident, annoying sometimes, thing is being bombed with xmas songs....you walk along a street and you can hear music;you go to the department stores and you hear music;you go inside one of the many shps in the department store and you hear music;you go to the gyms and you hear music; you go to the restaurant and you hear music;and so on and so forth. And that's not all, because the stress derived from acoustic pollution which the brain of a normal human being is submitted to, goes beyond the simple xmas song: fact one is that the melodic songs we are used to are played on a rock, punk metal rhythm...then imagine three or four shops one close to the other, and in each one of them there's a kind of different music; fact two is that if you are still alive after all this "noise" you can hear also announcements commercializing the shop's items....

What is to be said, though, is that besides the schizofrenia derived from such a massive stimulation of the 5 senses, you feel the xmas atmosphere more here than in my country, they also reproduce here the xmas market like the ones you see in the northern European counties or the ones close to the pole...if you want to ask a Japanese the meaning all of this has for him/her,maybe you won't get an answer.

No comments:

Post a Comment