Wednesday, October 24, 2007

Lifestyle : Izakaya





Altra puntata di una serie dedicata a ciò che è DAVVERO giapponese.

Cos'è l'IZAKAYA? Potremmo tradurlo con il termine a noi familiare di pub,ed è il luogo dove i giapponesi si vanno ad ubriacare e a riempirsi di sashimi fino a ridursi a stracci ambulanti, il luogo dove si va per trascorrere alcune ore lontano dalle preoccupazioni del lavoro e della vita familiare,il luogo dove si socializza.
Quello che caratterizza queste oasi in mezzo al cemento è innanzitutto un menù tutto giapponese, contaminato a volte da influssi transoceanici, poi il prezzo non eccessivamente alto, poi la birra buona, poi l'ambiente. Generalmente quando si entra in questi posti si è costretti a lasciare le scarpe all'ingresso, all'interno di apposite scarpiere magistralmente ideate in modo tale che il cliente -o il cameriere per lui- sa esattamente dove andare a ripescare le scarpe senza errori, seguendo dei codici di indicizzazione tra i più vari: dall'ordine lessicografico dei KANA o dei KANJI giapponesi, ai numeri, c'è solo da perdersi.
Il cibo, vario, è buonissimo. Si trova SEMPRE del buon sashimi e del sushi, quasi sempre di buonissima qualità, poi non mancano stuzzichini vari, i mitici gioza, involtini di carne e cipolletta, e tanto tanto ancora...
Solitamente il giorno dell'izakaya è il venerdi, quando si finisce la settimana lavorativa a bere con i colleghi e, perchè no, ad ubriacarsi di birra o di nihonshu...
Appena si prende posto, dopo essere stati accolti da un caloroso e urlato IRASSHAIMASE, dei celeri camerieri portano subito le bacchettine e i piattini, le salviette bollenti con cui asciugarsi le mani e il viso, e chiedono subito cosa si preferisce da bere..ovviamente è sempre NAMA BIIRU, ovvero una bella birrozza alla spina!Poi, arrivati i piatti, il fantastico rito di separare le bacchettine in legno una dall'altra, e strofinarle assieme per togliere eventuali schegge - perchè ti danno quelle usa e getta che vanno staccate da una estremità - ha inizio.Poi via alla cena.
Spesso ci si intrattiene per delle ore, si chiacchiera, si ride, si beve ancora.....magari si fa amicizia con quelli del tavolo accanto.
E non si finisce mai di ordinare sempre altri piatti, perchè il tempo passa, e tra una bevuta e l'altra la fame ritorna.....e il conto alla fine, indipendentemente di chi ha preso cosa, viene diviso tra il numero dei commensali.


New episode of a series dedicated to what is REALLY Japanese.
what's an IZAKAYA?translated as pub, the izakaya is the place where the Japanese go and get pissed drunk and eat sashimi, the place where one goes to spend a couple of hours far from worries and everyday life, the place to socialize.
Carachteristic of this oasis in the cement is, at first, the menu very Japanese, then the effordable prices, the good ber and the atmosphere. Usually, when one enters such places, one's obliged to take off one's shoes at the entrance and leave them into proper "lockers" indexed in a way that the client - or the waiter- knows exactly where to look for the right pair of shoes with no error. Indexing codes vary: lexicographical order of the KANA or KANJI, numbers, and other stuff.
The food, is very good, ALWAYS sashimi and sushi, high quality most of the times, gioza, and so on...
The izakaya day is usually on Frday, when the working week ends up to have fun with the collegues and, why not, get drunk with beer or nihonshu..
As soon as you take a seat, after being welcomed by a warm and loud IRASSHAIMASE, some prompt watier brings plates and chopsticks, the hot towels, and ask you what you want to drink...often it's NAMA BIIRU, or draft beer! Then the food arrives and the wonderful ritual of dividing and the wooden chopsticks begins.
One can spend several hours into an izakaya, chattering, laughing, drinking more....maybe you also make friends with the other people sitting at the table next to yours, starting eating again aftera while, 'cause the chattering makes you hungry, and at the end dividing the payment equally.

No comments:

Post a Comment