Monday, August 13, 2007

Hanabi -- Fireworks

Una cosa che fa effetto mentre ci si trova in Giappone e' l'entusiasmo con cui i giapponesi salutano la stagione estiva: da luglio a settembre in tutto il paese si moltiplicano gli appuntamenti con i fuochi d'artificio. Che in base al posto in cui avvengono, possono essere più o meno d'effetto. Prendiamo ad esempio quelli ad Odaiba, Tokyo Bay: si trova un fazzoletto di spazio su cui mettersi comodi, di fronte alla baia, e si aspetta che il gioco di luci abbia inizio...e onestamente, essere li, col calar della notte, a vedere queste esplosioni di luci e colori che si affievoliscono mentre i resti inceneriti cadono in mare.....beh, evento senza precedenti!

Per l'occasione tutti, uomini e donne, si vestono con l'abito tradizionale, ossia yukata, ed e' davvero stupendo vedere le ragazze avvolte in questi coloratissimi tessuti, nei loro zoccoletti di legno con cui faticano a camminare, magari agitando un grazioso ventaglio per allontanare l'afa estiva e i capelli raccolti e abbelliti da preziosi fermagli....

La cosa che pero' desta ilarità e' la meraviglia che esprimono all'esplosione dei fuochi, come se tutto fosse miracolosa opera della natura, e allora si sente distintamente un coro di voci esprimere stupore, partono applausi, si levano urla di alto gradimento.....

A parte lo spettacolo degli yukata, pero' e' anche la marea di persone che si riversano dai treni verso i punti di osservazione, ogni millimetro dell'area Ë occupato da famiglie, coppie, gruppi di amici, che mentre i fuochi vanno avanti per più di un'ora, si regalano un lauto pasto a base di bento box (i famosi contenitori in plastica per trasportare il cibo) e birre. Dopo la fine dei fuochi, il miracolo del fiume umano si ripete, perché tutti si dirigono nuovamente alla stazione, dove un vigile gruppo di persone atte alla gestione dell'ordine pubblico invitano le masse verso un UNICO ingresso - visto che le altre vie d'accesso ai treni vengono chiuse!!!!- e allora e' già una vittoria riuscire a raggiungere la piattaforma da dove parte il tuo treno...se poi riesci a entrarci e raggiungere casa prima di morire pressato, puoi allora davvero gridare al miracolo....

************

One very effective thing to observe while being in Japan is the enthusiasm which the Japanese greet the summer season with: July to September all around the country the fireworks events multiply the appointments.

Such events, depending on the place where they happen, can be more or less attractive. Let's consider Tokyo Bay, Odaiba, fireworks: one finds a piece of soil, beach, grass, roof, whatever, ideally by the bay, and one waits for the light fair to start....honestly, being there, at sunset, and later during the night, and seeing an explosion of lights and colors that expire while the ashes fall into the sea...well, it's a show with no other competitors!

In such an occasion everybody, men and women, wears the traditional clothes, Yukata, and it's very amazing looking at the girls wrapped into those colorful fabrics, uneasily walking in their wooden sandals, waving a fancy hand fan to keep cool, and their hair adorned by precious hairpins....
The thing that provokes hilarity is the wonder they express at the fireworks, as all of this were nature's artwork and they one may distinctly hear a chorus voicing amazement, applauses start, high liking screams rise up....

Besides the sight of the yukata, one should be aware of the people, really a lot, who distribute from the trains to the observation points: every millimeter of the area is occupied by families, couples, groups of friends, who have an abundant meal with bento boxes and beers while the fireworks go on. After the end of the show, the stream of the human current repeats itself, because now everybody heads towards he station, where they find a well trained group of officers who gently invite the people to go to the UNIQUE entrance - as the other accesses to the stations are safely kept closed- and then it's challenging to reach the platform yet, but if you manage to go in and arrive at your stop before you die pressed into the train, than you can really say a miracle happened....

No comments:

Post a Comment